Stagione balneare, lungomare di Ostia pedonalizzato. Ma arrivano le critiche dei sindacati

Ieri al Campidoglio la presentazione del nuovo Piano Spiagge: app per gestire i flussi e lungomare riservato a pedoni e ciclisti. Ma i Vigili protestano
lungomare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Largo a ciclisti, sportivi, amanti delle passeggiate: questa estate il Lungomare di Ostia diventa isola pedonale. Con il Piano Strategico 2020 il Comune di Roma ieri ha stabilito le regole per l’apertura della stagione balneare: oltre alla nuova App “Seapass – Il Mare di Roma” per monitorare l’affollamento delle spiagge, la novità riguarda anche la pedonalizzazione della parte centrale del Lungomare del Lido.

Lungomare pedonale, critici i sindacati dei vigili di Ostia

“Tutti coloro che non andranno in spiaggia potranno passeggiare sul Lungomare, usare la bicicletta o fermarsi sulle panchine dotate di strutture ombreggianti”, ha dichiarato ieri in conferenza stampa la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Oltre alle spiagge abbiamo voluto riorganizzare anche il lungomare di Ostia: pedonalizzeremo circa 4 chilometri e realizzeremo una pista ciclabile”, ha spiegato la presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo.

I sindacati della Polizia Locale però non condividono l’entusiasmo della Giunta capitolina per il nuovo Piano Strategico 2020.  “Il progetto annunciato di parziale pedonalizzazione del lungomare lidense ci preoccupa”, avvertono Raffaele Paciocca, della Rsu CISL e Andrea Venanzoni, dirigente CISL.

“Lo diciamo senza allarmismo ma con sano realismo, anche alla luce di passate, non fortunate esperienze. Una simile iniziativa, di cui non discutiamo il merito ma solo le potenziali ricadute sui lavoratori della polizia locale chiamati ad intervenirvi, comporta un notevolissimo impatto sulla vita cittadina e sull’operatività del X gruppo Mare della Polizia Locale”, aggiungono i sindacalisti.

Lungomare

“Quello del Lungomare pedonale, proprio perché altamente impattante, è un progetto che necessita di una serie di modifiche strutturali della viabilità, pareri, atti amministrativi, studi di fattibilità, intervento della autorità di pubblica sicurezza per la safety”.

“Ci chiediamo e chiediamo all’amministrazione pertanto se tutti gli aspetti di questo iter siano stati seguiti, nell’ambito di una razionale pianificazione che finirà per rappresentare uno snodo vitale per i cittadini, per i fruitori e per le donne e gli uomini del X gruppo Mare chiamati, lo ribadiamo, a un lavoro di enorme complessità e mai come questa estate foriero di grandi responsabilità e rischi”, concludono i sindacalisti della Polizia Locale.

Leggi anche: Spiagge di Ostia, il Comune approva il Piano Strategico 2020. Arriva la App per gestire gli ingressi

Spiagge di Ostia, il Comune approva il Piano Strategico 2020. Arriva la App per gestire gli ingressi