Valcanneto: da oggi è di nuovo attivo il Postamat di Largo Arrigo Boito

Nuovo sportello automatico ATM anche in Largo Saturno a Marina di San Nicola
postamat
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dopo la chiusura per inagibilità e la successiva riapertura a mezzo servizio, finalmente l’ufficio postale di Valcanneto torna a pieno regime. E’ stato infatti riattivato oggi il Postamat con uno sportello automatico di ultima generazione.

Due nuovi postamat per gli uffici postali di Valcanneto e Marina di San Nicola

Poste Italiane comunica che a partire da oggi sono a disposizione dei cittadini due nuovi sportelli automatici ATM Postamat di ultima generazione per gli uffici postali di Valcanneto di Cerveteri, in Largo Arrigo Boito, e di Marina di San Nicola, in Largo Saturno.

postamat

Dotati di monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore di banconote innovativo, i nuovi ATM presentano moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il macchiatore di banconote, che rende
inutilizzabile il denaro sottratto in caso di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente
anche il nuovo sistema elettronico “antiskimming”, per impedire la clonazione delle carte di credito.

Disponibili tutti i giorni della settimana e in funzione 24 ore su 24, gli ATM Postamat consentono di
effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista movimenti,
ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze e oltre 2mila bollettini di conto corrente
postale e ricaricare la carta prepagata Postepay.

postamat

Oltre che dai possessori di carta Postepay, gli sportelli automatici possono essere utilizzati dai
correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito aderenti ai
più diffusi circuiti internazionali.

 

Leggi anche Ladispoli: importante passo in avanti verso la realizzazione dell’ospedale

Ladispoli: importante passo in avanti verso la realizzazione dell’ospedale

Potrebbero interessarti