Ladispoli, Lazzeri: “Riaprire i negozi di toeletta per animali”

L’assessore alle attività produttive del Comune di Ladispoli invita Zingaretti a prendere spunto dal suo collega Bonaccini in Emilia Romagna.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

L’assessore alle attività produttive del Comune di Ladispoli, Francesca Lazzeri, ha scritto alla Regione Lazio invitandola a riaprire i negozi di toeletta per animali.

Ladispoli: “Riaprire i negozi di toeletta per animali”, è la richiesta dell’assessore Lazzeri alla Regione

“Il servizio di toelettatura per cani è fondamentale sia per loro che per la loro compagnia. Per questo chiediamo alla Regione Lazio di fare un’ordinanza per la riapertura dei negozi di toeletta”. Sono le parole dell’assessore alle attività produttive del Comune di Ladispoli, Francesca Lazzeri, che invita Zingaretti a prendere spunto dal suo collega Bonaccini in Emilia Romagna.

A Ladispoli sono presenti molte attività che espletano questo servizio, che oltre ad eseguire l’igiene agli animali, producono molte entrate economiche.

“In questo momento è importante tenere igienizzate le nostre case, – fa sapere la titolare di un negozio di toeletta di Ladispoli – e visto che molti cani vivono con noi, è fondamentale tenerli puliti. Quando escono a fare la passeggiata i cani si sporcano e una volta tornati non tutti i clienti, specie quelli che possiedono cani grandi, sono in grado di lavarli e mantenere così pulito il loro pelo”.

Ora gli operatori del settore sperano in un’ordinanza immediata da Via della Pisana. 

“Infine, – conclude l’esercente – ora inizia la stagione dei parassiti ed è molto importante anche fornire ai nostri amici a quattro zampe dei bagni curati e medicali contro questo tipo di parassiti. Ci sono anche degli animali che devono effettuare i bagni medicali perchè hanno problemi di dermatite seborroica e altre necessità”.

toeletta

Leggi anche “I cani non trasmettono il virus: “Attenzione alle fake news

Potrebbero interessarti