Litorale Nord: ancora chiusa Via Settevene Palo

Via Settevene Palo: i cittadini hanno organizzato una mobilitazione per chiedere la realizzazione di una “strada scorciatoia” per unire il Litorale Nord a Bracciano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Via Settevene Palo è chiusa ormai da mesi. I cittadini stanno organizzando una mobilitazione per chiedere la realizzazione di una “strada scorciatoia” per unire il Litorale Nord a Bracciano.

Sabato 4 luglio alle 16.30 le associazioni invitano tutti i cittadini sulla Settevene Palo per protestare contro la sua chiusura prolungata e per pulire la strada dai rifiuti.

Promotori della manifestazione sono l’associazione “Cerveteri libera” e il “Comitato di Zona Borgo San Martino” che si chiedono: «Possibile che il tempo nel nostro territorio sia fermo alla prima metà dello scorso secolo? serve una nuova strada per rilanciare l’edilizia locale e per creare centinaia di posti di lavoro.

Chiusura di Via Settevene Palo. Le associazioni chiedono di rifare la scorciatoia per Bracciano in un luogo sicuro.

«In questo periodo i residenti hanno fatto la loro parte con forza e fantasia: ora tocca a una politica superlatitante e incapace ad avere nuove idee per lo sviluppo. Il nostro destino – concludono le associazioni – è legato inesorabilmente al quadrante Settevene Palo: prima impedimmo con successo in sette anni di lotte la riapertura dell’ecomostro a Cupinoro, dopo è stata la volta di Pizzo del Prete e ultimamente di Tragliatella. Cerchiamo di riavvicinare il Litorale Nord con Bracciano e Anguillara».

Leggi anche: Cerveteri: la spiaggia di Torre Flavia diventa ecologica. La palude è rientrata nel progetto Bargain

Cerveteri: la spiaggia di Torre Flavia diventa ecologica. La palude è rientrata nel progetto Bargain

 

Potrebbero interessarti