Ladispoli: quasi terminati i lavori di adeguamento della struttura che ospiterà la Polizia Di Stato

Ladispoli: Il Sindaco Grando ha annunciato la ripresa dei lavori per l’istituzione del Commissariato di Polizia di Stato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ladispoli: sono quasi terminati i lavori di adeguamento della struttura che ospiterà la Polizia Di Stato. Il sindaco Grando ne ha annunciato la ripresa

«Con la firma del contratto di comodato d’uso tra Comune e Prefettura di Roma sono ripresi i lavori per l’istituzione del Commissariato di Ladispoli – ha dichiarato il sindaco Alessandro Grando –  In via Vilnius sono stati necessari alcuni lavori di adeguamento della struttura che ospiterà la Polizia di Stato, lavori che la società Piazza Grande ha accettato di realizzare a propria cura e spese e senza nessun aggravio di costi per il Comune.

Grando: «Di pari passo si sta proseguendo sull’edificio di viale Mediterraneo, in cui verrà spostato definitivamente il Comando della nostra Polizia locale.»

«Anche in questo caso – continua il primo cittadino –  siamo riusciti a concordare con la società una forma di partenariato pubblico-privato che ci consentirà di realizzare tutti i lavori di adeguamento senza aggravio di costi per le casse comunali. I contenuti dell’accordo prevedono una modifica non sostanziale al programma integrato di via delle Magnolie: non ci sarà nessun aumento di volumetria ma solo la possibilità di realizzare la cubatura già spettante su due piani fuori terra anziché uno, a fianco del parco giochi inclusivo che verrà realizzato sempre dal privato.

Ladispoli: il Comune è a lavoro anche per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello sport.

«Parallelamente con la società Piazza Grande stiamo portando avanti anche le procedure per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello sport. Prima dell’emergenza sanitaria era stata convocata la conferenza di servizi per ottenere il necessario parare paesaggistico da parte della Regione Lazio, ma successivamente questo tipo di procedure sono state sospese fino al 15 maggio a causa dell’emergenza in corso – spiega il Sindaco –Ad ogni modo, una volta ottenuto questo parere, i lavori potranno finalmente avere inizio. Nella tabella di marcia che ci eravamo dati avevamo previsto di cominciare a giugno, purtroppo il Covid-19 ci ha messo i bastoni tra le ruote. A questo punto speriamo di poter iniziare entro il mese di settembre.»

Potrebbero interessarti