Cerveteri, funerali Daniele Papa: palloncini in cielo e un passaggio di aerei per l’ultimo saluto al 23enne

La cerimonia si è tenuta nella Chiesa della Santissima Trinità. Alle esequie, trasmesse anche in diretta Facebook, hanno preso parte circa 150 persone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Una piccola folla commossa ha salutato Daniele Papa, il 23enne di Cerveteri morto a seguito di un drammatico incidente aereo (leggi qui). La cerimonia si è tenuta nella Chiesa della Santissima Trinità.

Cerveteri: una piccola folla commossa ha salutato per l’ultima volta Daniele Papa

Palloncini in cielo e un passaggio di aerei per l’ultimo saluto a Daniele Papa. A Cerveteri si sono tenuti i funerali del 23enne che si è inabissato nel Tevere con il suo biposto.

daniele papa

Una cerimonia composta e sentita per l’ultimo addio a Daniele Papa: ieri pomeriggio, nella Chiesa della Santissima Trinità di Cerveteri, si sono tenuti i funerali del 23enne di Cerveteri precipitato nel Tevere a bordo di un aereo biposto.

Alle esequie, trasmesse anche in diretta Facebook, hanno preso parte circa 150 persone e molte altre sono rimaste fuori in attesa del feretro. Oltre alla famiglia, erano presenti gli amici d’infanzia, i volontari del nucleo subacqueo della protezione civile e i piloti della “Scuola Urbe Aereo“, tutti rigorosamente in divisa.

daniele papa

La Messa è stata officiata dal vescovo Gino Reali, che nell’omelia ha raccontato di un ragazzo splendido, intenzionato a ripercorrere le orme del padre pilota e sempre disponibile con gli altri giovani della parrocchia.

“Questa tragedia ha provato la nostra comunità – ha commentato commosso il sindaco Alessio Pascucci – la sofferenza è fortissima: non so cosa si possa fare, a parte abbracciare la famiglia”.

All’uscita dalla chiesa, la bara è stata accompagnata da un lungo applauso e dal lancio di palloncini rossi e neri – i colori della squadra del cuore di Daniele – mentre tre aerei hanno sorvolato la città per dare l’ultimo saluto al ragazzo che voleva volare.

Ti può interessare anche Festa della Repubblica, Mattarella: “Sono fiero del mio Paese. Il 2 giugno sia la data simbolo della rinascita italiana”

Festa della Repubblica, Mattarella: “Sono fiero del mio Paese. Il 2 giugno sia la data simbolo della rinascita italiana”

Potrebbero interessarti