Cerveteri: la società di calcio DM84 dona mascherine ai bisognosi

Alcuni volontari della DM84 hanno realizzato mascherine personalizzate con i colori e le iniziali della squadra e le hanno poi donate a chi ne aveva bisogno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Proseguono le iniziative di solidarietà nel Comune di Cerveteri. La società sportiva caerite, DM84, che milita nel campionato di calcio di seconda categoria, si è resa protagonista di una bella iniziativa solidale. Alcuni volontari hanno realizzato delle mascherine personalizzate con i colori e le iniziali della squadra e le hanno poi donate a chi ne aveva bisogno.

Le mascherine gialle e rosse della DM84

Mascherine con i colori gialli e rossi. Le iniziali DM84, che stanno per il nome della squadra di Cerveteri che partecipa al campionato di calcio di seconda categoria. L’originale trovata, nata su idea dei dirigenti etruschi ha avuto un riscontro positivo tra atleti, tesserati e tifosi che così potranno indossare la mascherina creata da donne ingegnose e volontari.

Tutto fatto in casa. Ago e filo hanno originato un tessuto semplice e fantasioso e molti dei pezzi saranno donati a chi ne avrà bisogno. Un atto di umanità che mette in luce una società che si è distinta per gesti solidali anche in passato al fianco dei più deboli. La DM84, fondata quindici anni fa, nacque nel ricordo di Daniele Mataloni, giovane atleta prematuramente scomparso, dalle cui iniziali prese il nome la formazione caerite.

La nascita della DM84

La DM84 è nata nel 2006 per volere del papà di Daniele Mataloni, Piero, con l’appoggio e l’entusiasmo degli amici storici. L’obiettivo comune era quello di tenere vivo il ricordo di Daniele, la sua grande passione per il gioco del pallone, lo spirito del calcio vero da cui era animata ogni sua partita. Oltre al papà e agli amici più intimi del capitano della F.C.A. Cerveteri, questo progetto coinvolge tuttora un’ampia fetta della gioventù cerveterana, che contribuisce con altrettanto entusiasmo a mantenere viva la società e ad arricchire così il panorama delle realtà calcistiche locali, indipendentemente dai risultati conquistati sul campo.

Potrebbero interessarti