Covid-19: impennata di contagi anche a Ladispoli

Impennata di contagi anche nella Asl Roma 4.  Sono 53 i casi positivi, di cui 11 a Ladispoli. Il Sindaco lancia un appello ai cittadini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Il Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando è preoccupato per l’impennata di contagi nel territorio e raccomanda ai cittadini un maggiore senso di responsabilità.

Covid-19: impennata di contagi anche a Ladispoli

Impennata di contagi in tutta Italia e Ladispoli, purtroppo, non fa eccezione. Preoccupato il sindaco Alessandro Grando, che ha affermato che raccomanda ai cittadini un maggiore senso di responsabilità.

«I positivi sono risaliti nel giro di poche settimane, arrivando a toccare punte mai raggiunte prima – ha dichiarato Grando – se da una parte, con la ripresa delle scuole e delle attività sportive, tutto ciò poteva essere prevedibile, è anche vero che troppe persone continuano a sottovalutare l’importanza di seguire le norme anti-covid. Come amministrazione  – continua il primo cittadino – intensificheremo i controlli, in particolare sul rispetto dell’obbligo di indossare la mascherina, ma per superare questo momento c’è bisogno di collaborazione da parte di tutta la città”.

Intanto l’assessore alla pubblica istruzione Fiovo Bitti ha rassicurato le famiglie dopo i primi casi di classi poste in isolamento.

«La Asl ha chiarito che i genitori degli alunni non sono obbligati ad osservare la quarantena – ha dichiarato –  ovviamente, trattandosi di minori di 14 anni, questi non possono essere lasciati soli presso la propria abitazione. Il genitore lavoratore può quindi fruire di agevolazioni in termini di congedo parentale straordinario o di ricorso allo smartworking, per i quali dovrà rapportarsi con l’azienda nella quale è impiegato.»

 

Leggi anche:  Covid-19, ospedali di Roma in sofferenza. Cluster al Nomentana Hospital

Covid-19, ospedali di Roma in sofferenza. Cluster al Nomentana Hospital

Potrebbero interessarti