Città di Cerveteri: torna l’allenatore della C2 Stefano Di Chiara

È ufficiale Stefano Di Chiara è il nuovo allenatore del Città di Cerveteri. Salvò i verdeazzurri nell’ultimo anno di professionismo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Fabio Iurato  da due giorni  è il neo presidente del Città di Cerveteri e si sta concentrando a formare il nuovo staff dirigenziale. Stefano Di Chiara sarà l’allenatore.

Dopo due anni di gestione,  la famiglia Accurso passa la mano al 54enne romano da anni residente a Cerveteri e impegnato nel settore energetico.

Città di Cerveteri. Le ambizioni del massimo dirigente sono alte e dense di aspettative.

«Ho le idee chiare – ha dichiarato Iurato – il progetto è di fare di questa società un fiore all’occhiello, puntando a un settore giovanile di livello, un mix tra professionisti e allenatori locali. Per la prima squadra punteremo in alto, costruiremo una compagine  per ambire ai primi posti .  Cerveteri ha dei trascorsi molto importanti, tornare ai fasti passati significa restituire alla città un futuro roseo.»

Tra le priorità c’è quella dell’ammodernamento dello stadio, la struttura potrebbe diventare polivalente.

«Creare una città dello sport vorrebbe dire avvicinare famiglie e bambini, ai quali dare la possibilità di usufruire di  spazi ricreativi  e di praticare sport  – continua  il numero uno etrusco –  lavoreremo per un progetto rivolto alla collettività  e il primo passo sarà la messa in opera del secondo campo da calcio a 11. »

Città di Cerveteri, torna l’allenatore della C2 Sfefano Di Chiara. Salvò i verdeazzurri nell’ultimo anno di professionismo

È stato Iurato ad annunciarlo: «Di Chiara è l’allenatore del Cerveteri.» Bosco esce di scena, il Cerveteri sarà guidato da un suo ex . Dopo Cassino arrivò a Cerveteri nel 1993 salvandolo nonostante il fallimento societario. Ritornò nel 2013 quando suo figlio Diego vestiva la maglia etrusca e assunse la carica di allenatore nelle ultime gare di Eccellenza. È molto legato a questa città, il trampolino della sua carriera da allenatore dalla Fermana in B al Taranto, passando per Como e Novara. Da calciatore è stato nella Lazio e Lecce, un personaggio carismatico e coriaceo, senza peli sulla lingua. Ritorna a guidare una squadra che lo lega da un’amore infinito, nella speranza di vedere raggiungere grandi risultati.
Potrebbero interessarti