Cerveteri: l’opposizione chiede aiuti per i commercianti

Aiuti in favore di commercianti ed artigiani attraverso finanziamenti a fondo perduto: è quanto chiedono i consiglieri d’opposizione di Cerveteri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Aiuti in favore di commercianti ed artigiani attraverso finanziamenti a fondo perduto: è quanto chiedono i consiglieri d’opposizione di Cerveteri.

Il ritorno alla normalità a Cerveteri vuol dire far ripartire le attività produttive: negozi, artigiani e imprese. Se consideriamo che già prima del coronavirus, erano più gli esercizi che chiudevano i battenti che quelli che tagliavano il nastro, è ovvio che il futuro appare più che incerto. Il centro storico ha visto negli ultimi tre anni la chiusura del 50% dei negozi. Un dato che non hanno trascurato i componenti dell’opposizione del comune etrusco.

Cerveteri, aiuti ai commercianti: la proposta dei consiglieri Belardinelli e Piergentili

E’ di Anna Lisa Belardinelli di Fratelli D’Italia e Luca Piergentili della Lega la proposta al primo cittadino di prevedere aiuti a fondo perduto per imprenditori e commercianti. Si potrebbe fare una variazione di bilancio – spiega Belardinelli – così potremmo destinare soldi a fondo perduto tramite dei criteri in un apposito bando. Abbiamo raccolto voci dei commercianti, ristoratori e operatori del settore, i quali si sono detti fortemente preoccupati – continua Belardinelli – dobbiamo iniziare alla rinascita della nostra città, altrimenti il commercio potrebbe conoscere i momenti peggiori della sua storia”.

Potrebbero interessarti