Cerveteri: sono tornati i ladri di galline

A Cerveteri, come nel resto d’Italia, calano i reati predatori. Ma nelle campagne sono tornati i ladri di galline, che sembravano un ricordo del passato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Nelle campagne di Cerveteri sono ricomparsi i ladri di galline.  I furti di pollame, che sembravano ormai un retaggio folkloristico, tornano d’attualità in questo periodo di quarantena

A Cerveteri calano i reati di spaccio e  quelli gravi contro il patrimonio,  ma iniziano quelli ai danni di generi di prima necessità. In mancanza di soldi ci si ritrova, a causa del Coronavirus, a rubare anche uova e galline. E’ accaduto nella campagne della città l’latra sera, lo ha denunciato la proprietaria sui social, che stizzita ha  condannato il gesto.  Il recinto all’interno del quale vi erano le galline  è stato visitato da ignoti che hanno rubato 100 esemplari ovaioli che deponevano uova in abbondanza, tanto che i proprietari avevano cominciato a donarli alle famiglie più in difficolta della città etrusca. Il giorno dopo l’amara scoperta i proprietari hanno cercato invano di rintracciare gli autori attraverso il filmato delle telecamere, ma problemi alla linea internet non hanno permesso di rivedere l’esecuzione del furto .  Insomma, ora c’è da fare attenzione, ai tempi del Coronavirus , è iniziata la caccia a polli, pecore e galline, e non solo.

Potrebbero interessarti