Cerveteri: distributore di carburante a ridosso della Palude di Torre Flavia. La Regione dice no.

Cerveteri: nulla da fare per la realizzazione di un distributore di carburante a poca distanza dalla Palude di Torre Flavia. La Regione ha bocciato il progetto.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Cerveteri. La Regione ha bocciato il progetto che prevedeva la realizzazione di un distributore di carburante ad appena cento metri di distanza dalla Palude di Torre Flavia. La Pisana ha rilasciato parere negativo alla valutazione d’impatto ambientale.

Cerveteri. No a un benzinaio vicino a Torre Flavia. Un bel sospiro di sollievo per gli amanti della zona e per le associazioni ambientaliste che si erano opposte all’opera. (leggi qui la notizia)

«È una vittoria per i cittadini che hanno combattuto in ogni sede per  la tutela del monumento naturale   – ha commentato il consigliere regionale Devid Porrello – raccogliendo le segnalazioni dei residenti, avevo depositato un’interrogazione che auspicava la bocciatura, sulla base dell’impatto, che questa struttura avrebbe avuto su una zona del Litorale ricca di biodiversitá.  In questa area, recentemente, sono stati realizzati degli interventi di valorizzazione ambientale proprio per migliorare la fruizione della palude. Dobbiamo fare il possibile per tutelare il paesaggio, una risorsa vitale per un territorio che fa del turismo una delle proprie ragioni d’essere.»

Anche il “WWF Lazio” aveva espresso tutta la sua contrarietà, temendo sversamenti di idrocarburi nell’Oasi.

 

Potrebbe interessarti anche: Cerveteri: la spiaggia di Torre Flavia diventa ecologica. La palude è rientrata nel progetto Bargain

Cerveteri: la spiaggia di Torre Flavia diventa ecologica. La palude è rientrata nel progetto Bargain

 

 

 

Potrebbero interessarti