Campo di Mare: è iniziata la schiusa delle uova, sono nate le prime tartarughe

Si tratta di circa 40 esemplari che presto potranno tornare nel loro habitat naturale
tartarughe
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Immagini spettacolari arrivano dalla spiaggia di Campo di Mare dove, in anticipo rispetto al previsto, hanno iniziato a schiudersi le uova e sono nate le prime tartarughe marine.

Campo di Mare, sono nate le prime tartarughe

In anticipo rispetto a quanto stimato, nelle prime ore di venerdì, è avvenuta la tanto attesa schiusa delle uova di tartaruga marina, custodite nel nido sulla spiaggia di Campo di Mare, all’interno dell’Area Protetta della Palude di Torre Flavia.

tartarughe

Allertati dagli operatori, sul posto sono accorsi subito TartaLazio, l’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli coordinato dal Maresciallo Strato Cacace, i Responsabili della Città Metropolitana di Roma Capitale, insieme alle associazioni di volontariato e all’Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri.

tartarughe

I presenti hanno potuto ammirare la nascita di circa 40 esemplari. Nel Lazio si tratta del terzo nido che durante l’estate ha dato alla luce dei piccoli di tartaruga marina, dopo quelli di Fondi e Ventotene. Un evento straordinario che continua a stupire e che sulle coste laziali non era mai stato registrato prima.

Dalla deposizione alla schiusa delle uova, c’è stato un gran lavoro di squadra tra le realtà locali coinvolte. In prima linea le istituzioni, le forze dell’ordine, oltre all’ufficio marittimo di Ladispoli e le associazioni ambientaliste, ma anche una grande collaborazione di strutture private come lo stabilimento Ezio La Torretta.

tartarughe

I diversi protagonisti si sono alternati in turni di sorveglianza, anche notturni, per tutelare le tartarughe e far sì che questo straordinario evento potesse verificarsi.

Ora le “neonate” potranno tornare nel loro habitat naturale grazie al “corridoio di lancio” realizzato fino al mare dai volontari. Questa in particolare, sarà una fase molto delicata e sarà monitorata dagli esperti, affinchè i piccoli appena nati non vengano rigettati a riva dalle onde del mare.

tartarughe

Tra i primi a dare la notizia delle tartarughe, il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci che ha tenuto a ringraziare l’Assessore alle Politiche Ambientali Elena Gubetti:

“Ha seguito costantemente tutte le operazioni, facendo un importante lavoro di coordinamento tra le tantissime realtà che hanno lavorato alla tutela del nido”. – ha concluso Pascucci.

Ti può interessare anche Torvaianica: tartaruga marina depone 90 uova sulla spiaggia

Torvaianica: tartaruga marina depone 90 uova sulla spiaggia

Potrebbero interessarti