La Germania mette al bando un gruppo di neonazisti: blitz della Polizia in quattro regioni, arrestati i leader

Il gruppo faceva proselitismo online. Il ministro degli Interni: “Nessuno spazio per estremismo di destra e antisemitismo”
germania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

La Germania ha messo al bando il gruppo neonazista “NordAdler”, ovvero “Aquila del nord”. Questa mattina alle prime luci dell’alba la polizia tedesca ha fatto irruzione nelle abitazioni di tutti gli esponenti di rilievo del gruppo, sparse in quattro regioni del Paese: Sassonia, Brandeburgo, Nord Reno-Vestfalia e Bassa Sassonia. “Nessuno spazio per l’estremismo di destra e l’antisemitismo”, ha affermato il portavoce del ministero dell’Interno tedesco, Steve Alter.

Germania, al bando gruppo nazi. Seehofer: “Pericolo per la sicurezza”

Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, ha disciolto il gruppo di estrema destra “NordAdler”. Lo ha annunciato oggi il portavoce del ministero, Steve Alter: “Il ministro ha bandito l’associazione estremista di destra NordAdler. Le misure di polizia sono state avviate in quattro Stati federali sin da questa mattina. Nessuno spazio per estremismo di estrema destra e antisemitismo“.

germania

Il blitz della polizia all’alba ha portato all’arresto dei leader del gruppo. L’organizzazione persegue un’ideologia nazista, radicalmente antisemita, e agisce con diversi nomi. I suoi membri si dichiarano seguaci di Adolf Hitler e usano simboli e linguaggio del Terzo Reich.

Prima dell’arresto stavano pianificando un incontro organizzativo con altri neonazisti nelle campagne tedesche. Il gruppo, ha reso noto Seehofer, utilizza i canali social come Telegram, Instagram e Discord per promuovere le idee neo-nazi, fare proselitismo e pianificare attacchi di estrema destra.

L’attacco alla sinagoga di Halle

I leader del gruppo arrestati oggi, spiega tra le altre cose il Ministro degli Interni, hanno inneggiato all’attacco terroristico del 9 ottobre scorso contro una sinagoga, nella città tedesca di Halle.

L’attentato era stato compiuto da un ventottenne tedesco: nel giorno della festa dello Yom Kippur aveva tentato di entrare nel luogo di culto ebraico per uccidere i presenti, filmando tutto con una videocamera sul suo elmetto.

Non riuscendo a fare ingresso nel sito, l’uomo era tornato sulla strada per portare a termine il suo piano terroristico. E lì aveva ucciso due donne: la prima lungo il marciapiede e la seconda davanti a un negozio di kebab.

germania

Il gruppo nazi “NordAdler” è la terza organizzazione di estrema destra a essere bandita dal ministro degli Interni quest’anno, dopo il discioglimento di “Combat 18” e della formazione “Popoli e Tribù della Germania Uniti”.

Il ministro degli Interni Seehofer ha dichiarato che la violenza di estrema destra “è la più grande minaccia alla sicurezza che la Germania deve affrontare”, e ha promesso misure di controllo maggiori per contrastarla.

Ti potrebbe interessare anche: Coronavirus, in Germania esplodono i contagi: mille positivi tra i lavoratori di un mattatoio

Coronavirus, in Germania esplodono i contagi: mille positivi tra i lavoratori di un mattatoio

Potrebbero interessarti