Fiumicino, Via di Torre Clementina: attive le strisce blu

Fiumicino: sono state attivate le strisce blu su via di Torre Clementina. Si tratta di 205 posti sull’intera strada.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Via di Torre Clementina: il Comune di Fiumicino ha attivato le strisce blu sulla strada. Sosta gratuita per i residenti della via, i disabili e per le auto elettriche e ibride.

Fiumicino: strisce blu su Via di Torre Clementina. Il Sindaco: « Si tratta di 205 posti distribuiti sull’intera strada.

“Si tratta di 205 posti – ha dichiarato il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – distribuiti sull’intera strada. Abbiamo deciso, in accordo con l’Assessorato ai Lavori pubblici, di attivare le strisce blu per andare incontro alle esigenze delle numerose attività commerciali che si trovano su questa strada, permettendo una frequente rotazione nei parcheggi e l’accesso quindi a un numero maggiore di persone. La prima mezz’ora è gratuita per tutti, poi dopo il costo è di 1 euro all’ora (2 euro per i camper) e fino a 4 ore e di 5 euro l’intera giornata. Le strisce blu sono attive dalle ore 9 alle 22 per il periodo estivo fino al 30 settembre, poi dalle ore 9 alle 19 fino al 1 marzo. I residenti – conclude il sindaco – hanno diritto a due autorizzazioni di sosta gratuita, così come gratuito è l’accesso per le auto elettriche ed ibride e per le persone disabili munite di autorizzazione, preventivamente richiesta alla Polizia locale»

Fiumicino: strisce blu su Via di Torre Clementina. Polemica l’opposizione  che chiede una proroga del provvedimento di sei mesi .

«La decisione di istituire i parcheggi a pagamento lungo via della Torre Clementina in questo particolare periodo storico è una follia – commentano Federica Poggio e Vincenzo D’Intino, consiglieri comunali della Lega – non è un caso che gli unici comuni ad adottare questo provvedimento oggi siano Roma e Fiumicino, due esempi di amministrazione totalmente scollate dalla realtà. Istituire le strisce blu su una delle vie più importanti sia dal punto di vista storico che commerciale significa, in questo momento, dare un calcio ai turisti e ai consumatori indirizzandoli in altri Comuni. Oggi vanno adottati provvedimenti che tentino di far ripartire le tante attività e non affossarle. Abbiamo chiesto la pace fiscale, la riduzione delle tasse, pregato il sindaco di dare un piccolo segnale di vicinanza a famiglie e imprese ma l’unica risposta è stata l’adozione di una nuova tassa mascherata, i parcheggi a pagamento appunto. Pur condividendo l’idea di fondo, ovvero far circolare le auto, oggi le strisce blu sono totalmente fuori luogo per questo chiediamo ufficialmente un passo indietro e la proroga di almeno sei mesi di questo provvedimento.»

 

Leggi anche: Fiumicino: il Leonardo Da Vinci continua a ricevere riconoscimenti internazionali

Fiumicino: il Leonardo Da Vinci continua a ricevere riconoscimenti internazionali

Potrebbero interessarti