Covid-19: 30mila kit per i test rapidi negli aeroporti della Capitale

Nella Capitale sono arrivati a tempo di record 30mila kit per i test rapidi del covid-19 da destinare agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino con l’obiettivo di monitorare i passeggeri di rientro dai paesi a rischio contagio.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Nella Capitale sono arrivati a tempo di record 30mila kit per i test rapidi del covid-19 da destinare agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino con l’obiettivo di monitorare i passeggeri di rientro dai paesi a rischio contagio. Il ministero della Salute, infatti, ha imposto il tampone per chi torna da Spagna, Grecia, Croazia e Malta.

Covid-19: 9 casi positivi al rientro dall’estero nelle ultime 24 ore

Al Leonardo da Vinci l’applicazione della misura prevista dal Governo inizia a dare i suoi frutti con l’individuazione, almeno per il momento, di nove turisti positivi. il primo è un giovane di Pescara che rientrava da Malta; la seconda è una ragazza arrivata dall’isola di Skiathos. il terzo é un francese proveniente dalla Croazia. il quarto positivo è uno spagnolo che voleva raggiungere la Toscana.

Dalla Catalogna giunge il quinto: si tratta di un bambino di sei anni che viaggiava con la famiglia. la sesta positiva ai test rapidi é una romana proveniente da Tenerife. E’ asintomatica ed è stata posta in isolamento. Altri tre casi sono stati individuati questa mattina, tutti giunti dalla Spagna. “A Fiumicino il sistema sta funzionando e siamo pronti ad esportare il modello di Roma per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede” – ha dichiarato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Allarme Covid-19: 2000 sbarchi all’aeroporto di Fiumicino