Fregene sud: le spiagge sono sporche. I residenti: «sul Lungomare servono i contenitori dei rifiuti»

I volontari del gruppo ‘Fai per Fregene’ hanno scritto all’assessore all’ambiente Roberto Cini per chiedere di posizionare dei contenitori dei rifiuti sul Lungomare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

«Fregene è completamente abbandonata. Non c’è nessun intervento di pulizia delle spiagge a sud e nessun controllo.» È il grido disperato di alcuni volontari del gruppo ‘Fai per Fregene’ che una volta a settimana si riuniscono per pulire l’arenile all’altezza dell’ex stabilimento La Perla e chiedono un intervento del Comune.

Fregene sud: le spiagge sono sporche. I residenti: «sul Lungomare servono i contenitori dei rifiuti»

I cittadini hanno scritto una Pec all’assessore all’ambiente del Comune di Fiumicino Roberto Cini per chiedere il posizionamento di raccoglitori di rifiuti assenti su tutto il Lungomare. Nello specifico il tratto di arenile interessato dagli interventi di pulizia dei volontari è quello a Fregene sud, all’altezza dell’ex stabilimento La Perla demolito a maggio (leggi qui la notizia).

L’arenile, dopo l’abbattimento dei cancelli, si è trasformato a tutti gli effetti in una spiaggia libera e residenti e romani nel fine settimana ne approfittano per passare qualche ora di sole davanti al mare. Puntualmente però, il lunedì, la spiaggia è immersa dai rifiuti con bottiglie, vetri rotti e cartoni per la pizza. Secondo Marco Tavola , creatore del gruppo Fai per Fregene, il degrado è da ricondurre alla totale assenza di contenitori dei rifiuti che impediscono alle persone di gettare l’immondizia regolarmente.

Fregene sud: le spiagge sono sporche. I residenti: «sul Lungomare servono i contenitori dei rifiuti» 1
Rifiuti raccolti dai volontari dopo un intervento di pulizia delle spiagge

«È un atto di totale inciviltà non permettere a Fregene di avere dei contenitori per la spazzatura sul Lungomare – afferma Tavola –  ecco perché poi le spiagge sono sporche, ci sono vetri e bottiglie, avanzi di pizza e cartoni per il pranzo. Noi volontari veniamo costantemente a pulire ma non possiamo fare gli spazzini a vita. La gente non butta le cose per terra perché è incivile, lo fa perché non ha alternative se non quella di fare un sacchetto e portarlo a casa.  Lo dimostra il fatto che i sacchetti che abbiamo posizionato si riempiono. Non esiste un’altra località di mare che non li ha, è assurdo.»

«Chiedo all’assessore Cini – aggiunge –  di dare un’occhiata allo sforzo mio e di alcuni volontari per mantenere pulita la spiaggia del WWF presso il vecchio stabilimento La Perla. Chiedo il motivo della mancanza di raccoglitori di rifiuti lungo tutto il lungomare di Ponente e Levante.  Spero  possa constatare il quasi quotidiano impegno di cittadini del Comune di Fiumicino che vogliono mantenere pulito il proprio luogo abitativo ma soprattutto per rendere accogliente una bella cittadina come Fregene, la quale richiama in questo momento centinaia di turisti della Capitale, e di cui francamente in questo momento di grande crisi ne ha bisogno più che mai.»

redazione@canaledieci.it

 

Leggi anche: Fregene: parco giochi senza giochi. Il Comitato cittadino avvia una raccolta firme

Fregene: parco giochi senza giochi. Il Comitato cittadino avvia una raccolta firme

 

 

 

 

Potrebbero interessarti