Maccarese, il gigante dei sax in concerto

Concerto al Museo del Sassofono: il maestro Attilio Berni suona il sax più grande del mondo, il J’Elle Stainer
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

E’ alto tre metri e pesa più di 30 kg il sax più grande del mondo. Si chiama J’Elle Stainer e sarà il protagonista del concerto in programma domani, sabato 17 ottobre, al Museo del Sassofono in via dei Molini a Maccarese.

Il sub-contrabasso J’Elle Stainer, vincitore del Guinness World Records come più grande sax del mondo, alle ore 21,00 suonerà nel concerto «The giant is back!», rassegna che è anche un’occasione per ammirare ed ascoltare dal vivo uno strumento che, con i suoi tre metri di altezza ed oltre 30 kg di peso, può definirsi come il brontosauro dei saxofoni.

A suonarlo sarà proprio il direttore del Museo, Attilio Berni, il più grande collezionista di sax al mondo, insieme al Saxophobia Ensemble composto da Alessandro Crispolti al pianoforte, Alfredo Romeo alla batteria e Christian Antinozzi al contrabbasso. Assistente di palco nel cambio dei vari saxofoni che Berni suonerà oltre al «gigante», sarà Sergio Stramacci. Il sassofono sub-contrabasso è un modello di saxofono che Adolphe Sax disegnò e progettò ma non realizzò mai. Si tratta di un prototipo assoluto, frutto del genio dell’artigiano brasiliano Joao Luiz da Rocha e di proprietà di Gilberto Saporskj Lopes; un pezzo unico interamente costruito a mano per realizzare il quale, tra progettazione e costruzione, sono stati necessari quattro anni di lavoro.

Il tubo del corpo sviluppa una lunghezza complessiva di oltre 6 metri ed ovviamente possiede un suono decisamente scuro e cavernoso tanto che il suono più grave, il Lab grave (Ab0), rasenta la soglia minima di udibilità: 25,9 Hz.

Durante il concerto, oltre al sub-contrabbasso, il pubblico potrà ascoltare ed ammirare alcuni tra gli strumenti musicali più rari, inusuali e bizzarri mai costruiti: dal piccolissimo sax soprillo di soli 32cm al sassofono tenore diritto L.A.Sax, dal sax tenore con due campane al mitico Conn O-Sax, dal Goofus Sax di Adrian Rollini ai sassofoni a coulisse, dagli strumenti appartenuti all’inventore dello strumento Adolphe Sax al Grafton Plastic di Charlie Parker e molti altri ancora.

L’ingresso sarà consentito fino a un massimo di 60 partecipanti. Il costo del biglietto è di 15,00 euro e l’evento sarà preceduto da un apericena dal costo di 10,00.

Prevendita obbligatoria. Informazioni all’indirizzo email 𝐢𝐧𝐟𝐨@𝐦𝐮𝐬𝐞𝐨𝐝𝐞𝐥𝐬𝐚𝐱𝐨𝐟𝐨𝐧𝐨.𝐜𝐨𝐦

 

Potrebbero interessarti