Focene, bloccata la demolizione del ‘Fortino’

Focene: sono stati sospesi i lavori di demolizione del bunker della seconda guerra mondiale. Soddisfatti i residenti che si erano fortemente opposti alle opere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Focene: Sono stati sospesi i lavori di demolizione del ‘Fortino’, lo storico bunker della seconda guerra mondiale. Il “Fortino” si trova tra viale di Focene e via delle Acque Basse ed è stato costruito dai tedeschi per fronteggiare un eventuale sbarco alleato sulla costa davanti alla Capitale, nel 1943. Nei giorni scorsi erano iniziate le opere di demolizione alle quali i residenti si erano fortemente opposti.

Focene, bloccata la demolizione del ‘Fortino’

Buone notizie per i residenti di Focene. Sono stati infatti sospesi i lavori di demolizione del cosiddetto «Fortino», un piccolo bunker risalente alla seconda guerra mondiale che si trova tra viale di Focene e via delle Acque Basse. L’intervento di demolizione era iniziato mercoledì scorso e fin da subito i cittadini si erano opposti alle opere bloccando le ruspe  (leggi qui la notizia).

Ieri mattina il Comitato spontaneo Fare Focene ha dato vita ad un sit in di protesta per chiedere di preservare il bunker. Dopo le denunce e l’intervento del Network Italiano Bunker e Rifugi Antiaerei, la Soprintendenza per l’Aerea Metropolitana di Roma ha garantito il fermo lavori perché il bunker rientra tra i beni culturali che rivestono un interesse particolare per il loro riferimento alla storia politica e militare.

Focene, bloccata la demolizione del 'Fortino' 1
Sit-in del Comitato Fare Focene per impedire la demolizione del ‘Fortino’

Focene, bloccata la demolizione del ‘Fortino’. Soddisfatti i residenti

«Lavori fermi ce l’abbiamo fatta! Il bunker è stato fortemente danneggiato ma ha resistito ancora una volta – ha commentato il presidente del Comitato Fare Focene Alessandro Spagnolouna Focene coesa ha fatto sì che l’interesse tanto atteso suscitasse l’intervento della soprintendenza. Ringraziamo con tutto il cuore Lorenzo Grassi coordinatore del gruppo Ipogei Bellici dell’associazione sotterranei di Roma per il suo fondamentale intervento e al quale dobbiamo in primis riconoscere l’attenzione totale e l’instancabile dedizione dimostrata contro l’abbattimento del bunkerino di Focene. Tutto fermo ora pensiamo al recupero.» 

Sulla vicenda è intervenuto anche il senatore della Lega, William De Vecchis, che ieri ha incontrato i cittadini alla protesta: «i lavori di demolizione del fortino sono stati bloccati, grazie all intervento dei comitati e dell’ associazione “ network italiano bunker e rifugi antiaerei. Attendiamo la relazione della sovrintendenza.»

 

redazione@canaledieci.it

 

Leggi anche: Tpl Focene: 600 firme raccolte per richiedere il cambio del percorso della linea 1

Tpl Focene: 600 firme raccolte per richiedere il cambio del percorso della linea 1

 

Potrebbero interessarti