Fiumicino: continua a mancare l’acqua nelle case popolari di Via Oder

Dalle 8.30 alle 14.00 i residenti di Via Oder sono senza acqua. A farne le spese soprattutto gli anziani e gli invalidi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Rimanete a casa e fate particolare attenzione all’igiene personale. E’ il mantra di questi giorni così fuori dal comune, ripetuto ovunque e a più voci. Un appello che ha il sapore della beffa per gli inquilini delle case Ater di Via Oder a Fiumicino che l’acqua per lavarsi semplicemente non ce l’hanno.

Fiumicino, palazzine popolari di Via Oder ancora senza acqua

“Nonostante le tante segnalazioni e denunce, dalle 8.30-9.00 fino alle 14.00-14.30 non si riesce ad avere l’acqua. – afferma un residente – E’ vero che in questo momento tante persone sono a casa, ma la pressione dell’acqua è comunque bassissima. Le caldaie non riescono a partire… Per farci la doccia dobbiamo riscaldare l’acqua sui fornelli. Ci sono signore allettate in estrema difficoltà, persone che scendono dal vicino del piano di sotto per riempire le pentole. Abbiamo documentato tutte le segnalazioni effettuate da noi e da Unione Inquilini ad Acea, Ater, Comune di Fiumicino e Regione Lazio”.

“Io abito al quinto piano al civico 21. – aggiunge un altro inquilino – e a me l’acqua manca sette giorni su sette dalle 8.30 alle 14.30 del pomeriggio. Non possiamo lavarci, lavare i nostri indumenti. Visto anche il momento che stiamo attraversando la situazione è abbastanza grave e il disagio si fa sentire. Questa vicenda sta andando avanti da circa un anno e mezzo. All’inizio l’acqua mancava solo il weekend e durante i festivi. Adesso la situazione è degenerata e ora manca tutti i giorni”.

L’appello del consigliere comunale di Fiumicino Stefano Costa

“Personalmente ho presentato una mozione che è andata in discussione in consiglio comunale il 24 gennaio che è stata votata all’unanimità – ha dichiarato il consigliere comunale di Fiumicino Stefano Costa – All’atto pratico oggi siamo arrivati al 7 aprile e nulla è cambiato. Quindi i cittadini continuano ad essere in difficoltà in questo momento che stiamo vivendo molto particolare. Consideriamo che all’interno ci sono persone anziane, bambini, disabili. Pertanto risollecitiamo a trovare una soluzione a questa estrema difficoltà”. – ha concluso.

Via Oder, le possibili soluzioni alla mancanza di acqua

Aumentare la pressione a monte non è raccomandabile perchè la rete idrica è vecchia e malandata. Dunque andrebbe incontro a rotture e perdite d’acqua. A quanto pare la Regione avrebbe già firmato i capitolati tecnici e ora dovrebbe pubblicare i bandi per il rifacimento delle condutture delle palazzine di Fiumicino. Con l’emergenza in corso purtroppo si dovranno attendere ancora diversi mesi per l’inizio dei lavori.

Potrebbero interessarti