Fiumicino, evade dai domiciliari: arrestato dai Carabinieri prima di partire

I Carabinieri hanno impedito che l'uomo prendesse il volo per altri lidi, dove avrebbe potuto compiere ulteriori reati. 

domiciliari

62enne italiano arrestato dai Carabinieri al Leonardo Da Vinci. L’uomo era evaso dai domiciliari e aveva tentato di acquistare un biglietto aereo per scappare.

Fiumicino: evade dai domiciliari ma viene bloccato dai Carabinieri prima di prendere l’aereo

Nel corso dei consueti servizi di controllo nell’aeroporto intercontinentale “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, i Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma hanno arrestato un 62enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di evasione dalla detenzione domiciliare.

L’arresto

I Carabinieri dell’Aliquota Servizi Sicurezza di Fiumicino, impegnati nei servizi di vigilanza e controllo all’interno del Terminal 3 dell’aeroporto, hanno notato il 62enne aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un bar-ristorante. Aveva in mano una piccola valigia al seguito ed era in attesa di comprare un biglietto aereo.

domiciliari
I Carabinieri dell’Aliquota Servizi Sicurezza di Fiumicino

I militari lo hanno fermato per una verifica e in seguito all’esito degli accertamenti fornito dalla banca dati, hanno scoperto che l’uomo si era allontanato senza alcun motivo e senza alcuna autorizzazione dalla sua abitazione, dove doveva trovarsi agli arresti domiciliari per scontare la pena di 3 anni per rapina.

Non è chiaro per quale destinazione volesse prendere il volo, ma sembra difficile pensare a un trasferimento all’Estero, visti i diversi controlli ai quali sarebbe dovuto incorrere. Si ipotizza volesse partire per un’altra città italiana o comunque all’interno dell’Unione Europea.

Prendendo consapevolezza di quello che aveva fatto, comunque, l’uomo ha deciso di patteggiare, arrivando così ad uno sconto della pena. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Civitavecchia che lo ha condannato ad ulteriori 8 mesi di detenzione da espiare presso il suo domicilio.

Si è trattato di un tentativo estremo da parte del detenuto, che probabilmente voleva approfittare di questo momento di emergenza sanitaria, ritenendo che lo sguardo delle forze dell’ordine fosse rivolto altrove. Ed invece i Carabinieri hanno tenuto ancora una volta alta la guardia, impedendo che il 62enne prendesse il volo per altri lidi, dove avrebbe potuto compiere ulteriori reati.

Leggi anche Infernetto, rapina al Todis

Infernetto, rapina al Todis