Fiumicino: aperto il più grande drive-in per tamponi d’Italia

È stato inaugurato all’Aeroporto di Fiumicino presso il parcheggio di Lunga Sosta, il più grande drive-in d’Italia per eseguire i tamponi rapidi antigenici Covid-19
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Un drive-in dove effettuare i test rapidi per il coronavirus è stato inaugurato in un’area di circa 7000 metri quadrati dell’Aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci.

Fiumicino: aperto il più grande drive-in per tamponi d’Italia

Il presidente della Regione Nicola Zingaretti e l’assessore alla sanità Alessio D’Amato hanno inaugurato, presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci, un drive-in dove effettuare i test rapidi per il coronavirus.  La struttura, realizzata in un’area di circa 7000 metri quadri, è stata messa a disposizione da Adr riconvertendo in appena 72 ore una porzione del parcheggio Lunga Sosta. L’area ora è gestita direttamente dalle autorità sanitarie della Regione e presidiata dal personale medico e paramedico della Croce Rossa Italiana.

Fiumicino: aperto il più grande drive-in per tamponi d’Italia. Zingaretti: «Uno sforzo immenso per rispondere positivamente alla voglia di tornare a vivere degli italiani»

video

«Oggi abbiamo aperto a Fiumicino il più grande drive-in per tamponi d’Italia e probabilmente d’Europa – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – voglio ringraziare Aeroporti di Roma: Fiumicino – Ciampino, gli operatori aeroportuali e la Croce Rossa Italiana – Italian Red Cross che gestisce il presidio. Uno sforzo immenso che ha un solo motivo: rispondere positivamente alla voglia di tornare a vivere degli italiani e delle italiane. In questo momento sono attivi 25 drive-in su tutto il territorio regionale, sta andando avanti molto bene la fase del tracciamento del personale scolastico con il test sierologico, per arrivare il 14 con un numero di test sufficiente a garantire scuola sicura, uno dei pilastri delle prossime settimane, e continueremo con le campagne di prevenzione. Abbiamo comprato oltre 2 milioni di vaccini per l’influenza stagionale, introdotto con un’ordinanza l’obbligo del vaccino per alcune fasce a rischio. Sono orgoglioso di questa scelta perché stiamo parlando della vita delle persone, e perché questo ci aiuta anche a individuare meglio il virus.»

«In questo modo – ha aggiunto l’assessore alla sanità D’Amato – stiamo scovando gli asintomatici e, in questa fase, sono un elemento prioritario.»

«Riteniamo doveroso garantire il massimo supporto alla Regione, al Governo e alla nostra comunità – ha aggiunto l’amministratore delegato di Adr Marco Troncone – normalmente quest’area ad agosto sarebbe piena di auto dei viaggiatori in partenza, oggi, invece, la destiniamo ai tamponi.»

Due i percorsi realizzati per sottoporsi ai test: uno aperto a tutta la cittadinanza; l’altro destinato ai passeggeri appena sbarcati.

 

 

Leggi anche: Silvio Berlusconi è positivo al covid: ad agosto l’incontro con Briatore in Sardegna

Silvio Berlusconi è positivo al covid: ad agosto l’incontro con Briatore in Sardegna

Potrebbero interessarti