Coronavirus: sul litorale romano cresce la paura

A Fiumicino la vicenda rischia di assumere caratteri grotteschi, con l’opposizione che esprime forte preoccupazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dopo il secondo tampone, che ha dato esito negativo, è stata dimessa la 54enne di Ostia trasferita allo Spallanzani per il sospetto contagio da Coronavirus. Come avevamo anticipato nel clima generale di allarmismo che si era venuto a creare, si trattava di un principio di polmonite. Lo stato di allerta rimane comunque molto alto, così come la psicosi sui social media (leggi qui).

Coronavirus, sospesi i concorsi nazionali

La consigliera del Decimo Municipio Mariacristina Masi ha comunque presentato un’interrogazione con cui sollecita la presidente a fornire informazioni precise per evitare il diffondersi del panico. Nel frattempo, a scopo preventivo, il Campidoglio ha temporaneamente sospeso i concorsi nazionali sul territorio di Roma.

Coronavirus a Fiumicino, al momento non si sono verificati contagi

A Fiumicino, invece, la vicenda rischia di assumere caratteri grotteschi, con l’opposizione che esprime forte preoccupazione: “È fondamentale capire quali siano le misure prese a tutela della collettività – si legge in una nota congiunta – soprattutto in virtù del fatto che siamo un comune di frontiera. I fatti devono superare le vacue dichiarazioni e creare una rete di protezione operativa di concerto con tutte le unità sanitarie del territorio”. “Al momento qui non si sono verificati contagi – ricorda il sindaco Montino – ma l’allerta resta alta. Siamo costantemente in contatto con le strutture mediche dell’aeroporto e della Pisana per avere tutte le notizie in tempo reale e capire come stanno operando. Emanerò una direttiva per evitare comunque che le scuole promuovano gite o spostamenti – conclude il sindaco – ulteriori misure aggiuntive, se dovessero rendersi necessarie, saranno preventivamente concordate con Regione e Ministero”.

Potrebbero interessarti