Coronavirus, balletto di esami Covid: niente quarantena per le classi

A Fiumicino tutti negativi i casi sospetti nella scuola di via Varsavia. Il sindaco Montino: “Bene l’obbligo di mascherine all’aperto stabilito dalla Regione: anticipa di qualche ora una decisione simile che stavo per adottare”
coronavirus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Coronavirus a Fiumicino: tutti negativi al secondo tampone molecolare i casi sospetti registrati ieri presso la scuola elementare di via Varsavia, a Parco Leonardo. A darne l’annuncio è il sindaco della città, Esterino Montino, che spiega: “La Asl Rm 3 mi ha da poco comunicato che tutti i presunti casi di positività al Covid-19 della scuola primaria a Parco Leonardo sono risultati negativi al tampone molecolare”.

Fiumicino, l’appello del sindaco Montino: “Mascherine all’aperto, rispettare l’ordinanza”

Durante lo screening fatto ieri alla scuola di via Varsavia, a Parco Leonardo, erano stati trovati cinque casi sospetti di positività. “Come da protocollo – sottolinea il sindaco Montino – chi risulta positivo durante gli screening viene mandato a fare un secondo tampone molecolare per avere o meno conferma della positività. Proprio questo secondo tampone è stato fatto ai tre bambini e alle due docenti che avevano registrato positività al primo tampone eseguito nella scuola, e la risposta è stata negativa”.

L’Istituto di via Varsavia dunque “non ha più alcuna restrizione e da martedì 6 ottobre tutte le classi riprenderanno regolarmente le lezioni”, precisa Montino.

coronavirus

Il sindaco Montino: “Bene l’ordinanza della Regione sull’obbligo di mascherina anche all’aperto”

“L’evidente aumento dei casi di contagio in tutta la Regione ha portato il presidente Zingaretti a emanare un’ordinanza che impone l’uso della mascherina anche all’aperto, sempre“, continua Montino.

“Un provvedimento che anticipa di qualche ora una decisione simile che stavo per adottare per la nostra città. Invito tutte e tutti al massimo rispetto di questa nuova ordinanza, ricordando che la violazione del provvedimento prevede sanzioni”.

Nel frattempo l’assessore alla Scuola del comune di Fiumicino, Paolo Calicchio, invita le famiglie dei bambini che frequentano gli asili a rispettare gli orari contingentati per l’ingresso a scuola. Per evitare assembramenti è vietato portare i piccoli in classe in orari diversi da quelli indicati: “In questa fase emergenziale non è possibile l’ingresso fuori dall’orario indicato dalla scuola”, spiega l’assessore.

coronavirus

È iniziato questa mattina, al drive in dell’aeroporto Leonardo da Vinci, lo screening anti Covid su base volontaria per i dipendenti comunali di Fiumicino. «Da oggi per chi lavora al Comune di Fiumicino è possibile recarsi al drive-in dell’aeroporto per sottoporsi al tampone”, dichiara il sindaco Esterino Montino, che si è sottoposto al test.

“Io stesso, per primo, questa mattina sono andato al drive-in. In mezz’ora circa è arrivato il risultato, fortunatamente negativo”, prosegue il sindaco. “Una procedura facile e veloce, con personale preparato, cortese e professionale”, conclude Montino.

Potrebbero interessarti