Ruba una bicicletta e la lancia in strada. Arrestato dalla Polizia

Fiumicino: un tunisino di 29 anni è stato arrestato dalla Polizia. Dopo aver tentato di svaligiare un distributore automatico voleva fuggire con una bicicletta rubata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Fiumicino: ha tentato di rubare una bicicletta per sfuggire alla Polizia, ma è stato arrestato. La segnalazione è giunta direttamente al locale commissariato, diretto da Catello Somma, con la quale un testimone aveva denunciato la presenza di una persona che stava cercando di aprire un distributore automatico di sigarette di un bar in via del Faro. 

Ruba una bicicletta e la lancia in strada. Arrestato dalla Polizia

Un tunisino di 29 è stato arrestato dalla Polizia all’interno di un cortile condominiale di via del Faro. L’uomo dopo aver tentato di svaligiare un distributore automatico si era rifugiato nel giardino del palazzo.

Da quanto ricostruito dagli inquirenti l’uomo era entrato all’interno del cortile condominiale privato ed era riuscito ad aprire lo sportello di un’autovettura parcheggiata senza però trovare nulla. Poi, notata la presenza di una bicicletta parcheggiata dietro il veicolo aveva pensato di appropriarsene lanciandola in strada per recuperarla subito dopo.

Il 29enne, giunto in strada ha però trovato ad attenderlo i poliziotti. Il ladro ha cercato di  fuggire a piedi in direzione di via Giuliano Prini ma è stato bloccato subito dopo in via Toscano.

Durante la perquisizione gli agenti  hanno rinvenuto un telefono cellulare ed una carta carburante aziendale associata ad un autocarro rinvenuto poco dopo nel parcheggio  all’interno dell’area servizio di fronte a via del Faro.

Gli ulteriori accertamenti hanno consentito di verificare che il 29enne nel tentativo di asportare le sigarette aveva  danneggiato il distributore automatico, che presentava il vetro infranto e poi aveva manomesso la telecamera di videosorveglianza.

Il  tunisino è stato arrestato per furto aggravato. Dopo la convalida dell’arresto, nei suoi confronti, l’Autorità Giudiziaria, ha disposto l’obbligo di firma presso il commissariato di Fiumicino.

redazione@canaledieci.it

 

Leggi anche:  Emergenza bombole di ossigeno, il Comune di Fiumicino si mobilita

Emergenza bombole di ossigeno, il Comune di Fiumicino si mobilita

Potrebbero interessarti