Arresto a Fiumicino: presa a calci la volante della Polizia

Uomo pakistano sferra un calcio alla portiera della “Pantera”. Arrestato per danneggiamento ai beni dello Stato, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale
roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Doppio arresto nel pomeriggio di ieri a Fiumicino: un 38enne pakistano ed un 46enne polacco, entrambi in Italia senza fissa dimora.

Arresto a Fiumicino: la dinamica dei fatti

Gli agenti della Sezione Volanti, diretto da Giuseppe Sangiovanni, dopo aver parcheggiato l’auto di servizio davanti al commissariato nei posti riservati, non hanno nemmeno percorso 2 metri quando hanno visto un uomo che, avvicinatosi alla loro vettura, ha sferrato un calcio alla portiera della “pantera”. Gli stessi agenti sono poi stati aggrediti da K.M.M.S. , queste le iniziali del cittadino pakistano, poi arrestato per danneggiamento ai beni dello Stato, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Praticamente nelle stesse ore gli investigatori dello stesso commissariato, diretto da Catello Somma, hanno arrestato S.W.Z., dando così esecuzione ad un mandato di arresto europeo emesso dalla Polonia e per il quale l’uomo deve espiare una condanna a 6 mesi di detenzione. I poliziotti, dopo averlo rintracciato nelle vicinanze di un’ex maneggio, lo hanno consegnato al carcere di Civitavecchia a disposizione della magistratura.

Ti ptrebbe interessare leggere anche: Fiumicino: controlli nei luoghi della movida. La Polizia Locale ha emesso 100 multe e controllato 14 attività

Potrebbero interessarti