Decreto Rilancio, il sì della Camera: Super Bonus anche per le seconde case, sconti per le auto e fondi alle start-up

Le novità del maxi provvedimento varato oggi a Montecitorio: contributi a fondo perduto, taglio delle tasse, sostegno al reddito
decreto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Via libera della Camera alla conversione in legge del Decreto Rilancio. Il testo, approvato oggi a Montecitorio con 278 voti favorevoli, 187 contrari e un astenuto, passa ora al Senato, dove però non verranno effettuate modifiche: il contenuto del decreto è definitivo. Il passaggio alla Camera ha portato una serie di novità, tra cui l’allargamento alle seconde case del Super Bonus al 110%, gli incentivi per l’acquisto di auto Euro 6, l’allungamento di un mese dei congedi per i genitori, l’anticipo della CIG prevista per l’autunno.

Decreto Rilancio, il testo è definitivo: tutte le novità

Molte le nuove misure per la favorire la ripresa del Paese dopo la crisi scatenata dal covid-19 inserite nel Decreto Rilancio nel corso del passaggio parlamentare: dall’ecobonus al 110% esteso alle seconde case fino al bonus rottamazione auto, allargato ai veicoli euro 6 benzina e diesel. Nel testo anche finanziamenti a fondo perduto per le start-up e le Partite Iva.

decreto

Per quanto riguarda il Super Bonus, la detrazione al 110% per gli interventi che rendano gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico e più sicuri in caso di terremoti è stata estesa alle seconde case e agli immobili del Terzo settore. Resta la possibilità di eseguire gli interventi senza mettere mano al portafogli, cedendo il superbonus alle imprese che eseguono i lavori o in alternativa a un istituto finanziario.

Decreto Rilancio, il sì della Camera: Super Bonus anche per le seconde case, sconti per le auto e fondi alle start-up 1

Previsti incentivi fino a 3.500 euro per chi acquista un’auto Euro 6 (categoria che comprende anche vetture a benzina e gasolio) e rottama un mezzo vecchio almeno di 10 anni. L’incentivo si dimezza senza rottamazione. Il bonus vale fino al 31 dicembre 2020 per auto con prezzi fino a 40 mila euro. Auto green: l’incentivo arriva a 10mila euro per le elettriche e a 6.500 per le ibride.

decreto

Prolungato il congedo familiare: chi ha figli fino a 12 anni potrà utilizzare fino al 31 agosto (un mese in più del previsto) i 30 giorni di congedo retribuito al 50%. In più, i Comuni dovranno usare i 150 milioni aggiuntivi stanziati con il decreto per pensare a centri estivi anche per i più piccoli, fino a 3 anni, e per i più grandi. La fascia di età è stata infatti modificata: da 3-14 anni a 0-16 anni.

decreto

Nuove misure anche per i servizi telefonici sgraditi: l’Agcom può “ordinare, anche in via cautelare” la rimozione dei servizi di telefonia attivati senza il consenso degli utenti. Sono anche previste multe fino a 5 milioni per gli operatori che non si adeguino.

decreto

Taglio dell’Imu: i Comuni potranno premiare con uno sconto fino al 20% chi, per pagare l’Imu, scelga l’addebito sul conto corrente. Novità anche per i documenti: le carte d’identità e le patenti scadute durante il lockdown resteranno valide fino alla fine dell’anno.

Ti potrebbe interessare anche: Dl Rilancio: smart-working per i dipendenti pubblici fino a dicembre, stretta sui servizi a pagamento per cellulari

 

Dl Rilancio: smart-working per i dipendenti pubblici fino a dicembre, stretta sui servizi a pagamento per cellulari

Potrebbero interessarti