Cerveteri, il cantiere infinito di via Settevene Palo

Un anno fa avveniva la chiusura della strada Settevene Palo, conosciuta meglio come Braccianese. Le proteste degli automobilisti, soprattutto lavoratori e pendolari, si sono fatte sentire
cerveteri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Un anno fa avveniva la chiusura della strada Settevene Palo, conosciuta meglio come Braccianese, arteria lunga 13 chilometri che da Cerveteri porta a Bracciano e nella zona del lago. Il servizio di Fabio Nori

I lavori dopo lo smottamento di una costola della rupe che costeggia la strada hanno avuto inizio dopo tanti cavilli ed ora sembrano in dirittura d’arrivo.

Le proteste degli automobilisti, soprattutto lavoratori e pendolari, si sono fatte sentire anche se la strada è sbarrata alle auto.

Il problema nasce quando si parla di ospedale, poiché per raggiungere uno dei nosocomi più vicini a Ladispoli e Cerveteri non ci si impiegano più 15 minuti, bensì quasi 30, passando per le vie secondarie, da via Doganale a Borgo San Martino.

Gli operatori sanitari locali, protezione civile e associazioni, hanno più volte lamentato questo disagio considerando che ci si impiega il doppio del tempo per raggiungere il Padre Pio di Bracciano.

“I nostri rappresentanti all’area metropolitana Alessio Pascucci e Federico Ascani – ha detto Giovanni Ardita di Fratelli d’Italia – si sono limitati a scrivere sui social e non a scendere sulla braccianese protestando ad alta voce. Come può rimanere chiusa una strada per un anno di fronte a un problema che si sarebbe potuto risolvere in due mesi”, ha concluso il consigliere comunale di Ladispoli.

 

redazione@canaledieci.it

Leggi anche: Ladispoli: terminata la bonifica del fosso Vaccina

Ladispoli: terminata la bonifica del fosso Vaccina

Potrebbero interessarti