Cash Back, al via il Piano del governo: rimborsi fino a 150 euro per gli acquisti

300 euro

Ai nastri di partenza il piano Cash Back del governo: dall’8 al 31 dicembre sarà possibile ricevere rimborsi direttamente sul proprio conto, per tutti gli acquisti effettuati tramite carta di credito e bancomat.

Effettuando almeno dieci pagamenti presso i negozi fisici in Italia si avrà diritto a un bonus del 10 per cento per ogni transazione eseguita, fino a un massimo di 150 euro.

cash back
Al via il Piano Cash Back del governo: rimborsi sul conto dopo 10 acquisti con carte o bancomat

La somma verrà accreditata direttamente sul conto corrente dei cittadini, a patto che abbiano effettuato la registrazione sulla App Io.

Sono ammessi tutti i pagamenti eseguiti presso i punti vendita fisici, senza limitazioni di categoria: via libera agli acquisti in bar e ristoranti, vestiti, elettrodomestici o di generi alimentari.

Valgono anche le transazioni in favore di artigiani e professionisti, come idraulici, elettricisti, medici o avvocati, purché dotati di Pos. Esclusi dal programma, invece, tutti gli acquisti online.

Sistemi in tilt. PagoPa: “Tutto risolto”

Ma il boom di accessi da parte dei cittadini registrato oggi, 7 dicembre, ha mandanto momentaneamente in tilt i sistemi: forti rallentamenti tecnici riscontrati da molti utenti durante il processo di registrazione sulla App Io.

“Da domani, martedì 8 dicembre 2020, il servizio entra nel vivo”, afferma in una nota la società che gestisce il Piano Cash Back, Pago Pa. “Nell’ultimo periodo, con SIA S.p.A. e Microsoft, abbiamo intensificato le attività di potenziamento e test di tutte le componenti tecnologiche. Questo, unito all’interesse riscosso dall’iniziativa, ha comportato momentanei rallentamenti nell’app IO, che abbiamo progressivamente risolto per garantire una esperienza soddisfacente al cittadino“, prosegue la nota.

“Il programma CashBack – si legge in una nota della società PagoPa – rappresenta uno dei progetti più complessi e sfidanti che sia stato sin qui realizzato in Italia e in Europa. Ma, come ogni innovazione che vuole assicurare ai cittadini un servizio nuovo, sicuro e di qualità, si perfeziona strada facendo e merita di essere raccontata con trasparenza”.

“Nel giorno in cui si aprono le iscrizioni al piano Cashback, l’App Io va in tilt e i cittadini non riescono ad accedere al servizio né a registrarsi attraverso l’applicazione“, attacca invece l’associazione consumatori Codacons, che da questa mattina sta monitorando il funzionamento dell’App e raccogliendo le segnalazioni degli utenti.

 

redazione@canaledieci.it

Leggi anche: Scuola, tutti in classe dal 7 gennaio. Alle superiori didattica a distanza al 25 per cento

Scuola, tutti in classe dal 7 gennaio. Alle superiori didattica a distanza al 25 per cento