In forte aumento i contagi da coronavirus nel Lazio: oggi 115 nuovi casi

L’Assessore alla Sanità del Lazio D’Amato: “Siamo tornati ai livelli di aprile: oggi registriamo 115 nuovi positivi, 75 a Roma città. Il picco dei casi è dovuto soprattutto ai contagi in Sardegna”
coronavirus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

La crescita dei contagi da coronavirus nel Lazio ha superato la soglia dei cento al giorno: tornano i numeri raggiunti ad aprile. L’assessore alla Sanità regionale Alessio D’Amato, in conferenza stampa: “Oggi registriamo 115 nuovi positivi. Sono 75 i casi a Roma città, il picco è dovuto soprattutto ai contagi in Sardegna. E’ assurdo tornare ai livelli di aprile per il mancato rispetto delle regole durante la movida, ci si può divertire in sicurezza”.

Bollettino Coronavirus 20 agosto, contagi oltre quota 100

Si è conclusa da pochi minuti la conferenza stampa della task-force regionale, alla presenza dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

“Oggi – spiega l’assessore – registriamo 115 casi e un decesso. Di questi il 73% sono rientri dalle vacanze all’estero e il 37% dai rientri della sola Sardegna. Sono 75 i casi a Roma città. Il picco è dovuto ai contagi soprattutto in Sardegna.

coronavirus

E’ assurdo tornare ai livelli di aprile per il mancato rispetto delle regole durante la movida, ci si può divertire in sicurezza. Gli altri casi di importazione provengono: nove casi dalla Spagna, quattro dalla Grecia, quattro dall’Emilia-Romagna, due da Malta, uno dalla Croazia, uno dall’Etiopia, uno dall’Ucraina e uno dall’India.

Nel monitoraggio settimanale del Ministero e dell’ISS il valore RT del Lazio è in calo a 0.7 e si conferma l’ottimo contact tracing. Ringrazio il nostro personale sanitario per lo sforzo notevole lavorando con le tute a 40 gradi nei drive-in.

Chiedo a tutti di rispettare il lavoro di medici e infermieri e l’enorme sforzo che stanno facendo i nostri professionisti sanitari per garantire la tutela della salute pubblica.

Al via questa mattina i test di sieroprevalenza per il personale scolastico del Lazio. Abbiamo ricevuto dai professionisti già oltre 10 mila prenotazioni per i test che verrà eseguito anche al personale ausiliario, delle mense e del trasporto scolastico.

Nella Asl Roma 1 sono 31 i casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Tra questi 23 sono di rientro dalle vacanze: quindici dalla Sardegna, tre dalla Grecia, due da Malta, uno dalla Croazia, uno dalla Spagna, e uno dall’Emilia-Romagna. Un caso dall’Etiopia.

Nella Asl Roma 2 sono 35 i casi nelle ultime 24 ore. Tra questi due sono contatti di un caso noto e isolato. Sedici sono di rientro, nove dalla Sardegna, tre dalla Spagna. Gli altri casi hanno l’indagine epidemiologica in corso.

Nella Asl Roma 3 sono nove i casi di coronavirus nelle ultime 24 ore e tra questi sette sono di rientro tre dalla Spagna (due da Ibiza), due dall’Emilia-Romagna, uno dalla Sardegna e uno dall’Ucraina.

Nella Asl Roma 4 sono 5 i casi nelle ultime 24 ore. Tra questi uno dalla Sardegna e tre sono contatti di casi già noti e isolati: si tratta di una bambina di 8 anni, una bambina di 15 anni e una donna di 28 anni.

Nella Asl Roma 5 sono tre i casi nelle ultime 24 ore: si tratta di tre casi di rientro da una vacanza in Sardegna. Si registra un decesso di una donna di 87 anni presso il Policlinico Umberto I.

Nella Asl Roma 6 sono ventiquattro i casi nelle ultime 24 ore: tra questi dodici di rientro dalla Sardegna e uno dalla Grecia, quattro casi individuati in accesso al pronto soccorso e quattro casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione.

Nelle province si registrano otto casi e zero decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Frosinone sono quattro i casi: si tratta di tre ragazzi di rientro dalla Sardegna e una donna con link a un caso già noto e isolato. Nella Asl di Latina si registra un caso e si tratta di un contatto di un caso già noto e isolato.

Nella Asl di Viterbo sono due i casi e si tratta di due rientri uno dall’Emilia-Romagna e un uomo di nazionalità indiana di rientro dal Paese di origine, avviato il contact tracing internazionale. Nella Asl di Rieti un caso: si tratta di un uomo di rientro dalla Spagna”, commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Leggi anche: Aumentano i contagi da coronavirus nel Lazio: oggi 75 nuovi casi

Aumentano i contagi da coronavirus nel Lazio: oggi 75 nuovi casi

Potrebbero interessarti