Addio a Ennio Morricone: il celebre compositore è scomparso all’età di 91 anni. Prima di morire ha scritto il suo necrologio

Il Maestro è l’autore delle colonne sonore entrate nell’immaginario collettivo del mondo: dalla trilogia del Dollaro di Sergio Leone a Tarantino
morricone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ennio Morricone è scomparso oggi, all’età di 91 anni. Sue le colonne sonore più celebri, amate in tutto il globo ed entrate per sempre nella storia della musica: da “Per un pugno di dollari” di Sergio Leone fino a Quentin Tarantino, passando per il cinema d’autore dei fratelli Taviani. Il musicista ha vinto due premi Oscar, nel 2007 alla carriera e l’ultimo, nel 2016, per le musiche di “The Hateful Eight”, di Tarantino.

Il mondo piange Ennio Morricone. Il genio della musica che rivoluzionato il cinema italiano e internazionale

E’ morto nella notte, in una clinica romana. Ennio Morricone, l’autore delle più celebri colonne sonore entrate per sempre nell’immaginario collettivo globale, se n’è andato a 91 anni, dopo essere stato ricoverato per la rottura di un femore.

Le sue musiche trascinanti, capolavori assoluti della storia della musica e del cinema, hanno rivoluzionato il modo di realizzare e di percepire i film in Italia ma anche nel resto del mondo. Dopo aver composto le colonne sonore della trilogia del Dollaro, di Sergio Leone, ha continuato a lasciare il suo segno indelebile nei film d’autore italiani: da “Allonsanfan” di Paolo e Vittorio Taviani, a “I pugni in tasca” di Marco Bellocchio, fino a “Uccellacci e uccellini” di Pier Paolo Pasolini.

morricone

“La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale. Musicista insieme raffinato e popolare, ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento. Attraverso le sue colonne sonore ha contribuito grandemente a diffondere e rafforzare il prestigio dell’Italia nel mondo“, sono le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

morricone

“Ricorderemo sempre, con infinita riconoscenza, il genio artistico del Maestro Ennio Morricone“, dichiara il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Ci ha fatto sognare, emozionare, riflettere, scrivendo note memorabili che rimarranno indelebili nella storia della musica e del cinema”, scrive il premier su Facebook.

morricone

“È scomparso un genio. Ci lascia un immenso patrimonio di musica ed emozioni. Con i suoi capolavori ha reso l’Italia orgogliosa nel mondo“, aggiunge commosso il segretario del PD Nicola Zingaretti.

Il necrologio scritto dal Maestro prima di morire

Il genio di Morricone continua a stupire anche dall’aldilà: il Maestro ha scritto il suo stesso necrologio. “Io, Ennio Morricone, sono morto. Lo annuncio così a tutti gli amici. C’è una ragione che mi spinge a salutare tutti così e con un funerale privato: non voglio disturbare. Un saluto pieno, intenso e profondo ai miei figli Marco, Alessandra, Andrea, Giovanni. Spero che comprendano quanto li ho amati. A Maria rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme, a lei il più doloroso addio”.

I funerali del compositore si terranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”, fa sapere la sua famiglia.

Ti potrebbe interessare anche: Ostia ai David di Donatello 2020

Ostia ai David di Donatello 2020

Potrebbero interessarti