In questi giorni di quarantena obbligata ad Ostia verrebbe quantomeno voglia di fare una passeggiata solitaria sulla spiaggia, ma ecco cosa si può trovare sul lungomare di Ponente: tonnellate di ramaglie e rifiuti trasportati dalla corrente.

Lo scorso 6 gennaio il consigliere capitolino Paolo Ferrara ha organizzato una pulizia volontaria nel corso della quale sono stati raccolti settanta sacchi di plastica. Senz’altro un’iniziativa lodevole, anche se da un amministratore pubblico, espressione della maggioranza, ci si aspetterebbe un impegno vero e proprio in tal senso. Tanto più che attraverso l’ordinanza balneare per la stagione invernale i concessionari, ad esempio, vengono obbligati a tenere regolarmente pulito l’arenile.