A Fregene continuano a far discutere i lavori di riqualificazione del Lungomare di Levante, della zona conosciuta come la “Lente“. Il programma prevede il disboscamento di parte di macchia mediterranea per far spazio a nuove costruzioni. I cittadini parlano di delitto ambientale. Per far sentire la loro voce, i residenti e il comitato cittadino hanno preso parte alla seduta del Consiglio Comunale per chiedere di essere ascoltati. Nel corso della mattinata, i cittadini sono stati ricevuti dal vicesindaco Ezio di Genesio Pagliuca, che ha accolto la loro proposta di organizzare una seduta pubblica a Fregene.

Le parole del vicesindaco

Siamo disponibili a un confronto per spiegare a tutti come stanno le cose”, ha dichiarato a margine dell’incontro: “E’ stato chiarito che, a dispetto della percezione che si può avere, l’opera di urbanizzazione in corso non riguarda tutta l’area della lente, ma solo 2 ettari – sottolinea – a fronte di una compensazione programmata per oltre 10 ettari. Dal canto nostro, abbiamo fatto tutte le verifiche del caso chiederemo comunque ai nostri tecnici di eseguire l’ennesimo controllo su tutta la documentazione relativa alla lente”.