Il movimento civico Ladispoli Città ha segnalato il mancato ritiro dei rifiuti organici, programmato per il 4 gennaio. “Un disservizio così grave non si era mai verificato in sei anni – hanno tuonato gli esponenti del movimento, che proseguono – le colpe sono dell’amministrazione, che ha tolto alla ditta Massimi la responsabilità dei rapporti con gli impianti di conferimento. Il comune non ha assolto gli adempimenti previsti e ha perso la possibilità di completare il servizio. In precedenza, oltretutto, quando il privato si occupava dei rifiuti, i costi erano sostanzialmente più bassi. L’amministrazione – conclude il movimento – ha distrutto un eccellente servizio e ha dimezzato la pulizia delle strade. Ci auspichiamo che la Befana, insieme alle feste, porti via anche l’immondizia e questa incosciente gestione della cosa pubblica che sta minando gravemente la tenuta di Ladispoli”.