Sono state stabilite a Ladispoli le tariffe per la tassa di soggiorno. La giunta comunale ha approvato il nuovo regolamento che entrerà in vigore a partire dal primo gennaio. Nel dettaglio si tratta di importi che variano dai 50 centesimi per i campeggi fino a un massimo di cinque euro per gli alberghi a cinque stelle di lusso. In sostanza gli utenti pagheranno nel prezzo della camera il contributo che il gestore dell’attività verserà poi all’amministrazione comunale. La tassa sarà applicata in misura piena per sette mesi l’anno: dal primo aprile al 31 ottobre mentre sara’ previsto uno “sconto” del cinquanta per cento per i restanti mesi. La decisione continua ad alimentare polemiche sopratutto da parte degli albergatori, sebbene infatti, ad oggi, risultino presenti su internet oltre cento strutture ricettive solo meno della metà sarebbero in regola, motivo per il quale il balzello andrebbe a colpire soltanto pochi a discapito di tanti. Secondo la categoria inoltre i turisti potrebbero decidere di alloggiare nella vicina Cerveteri dove ad oggi il Comune non ha applicato lo stesso regolamento.