Potrebbe finalmente aver trovato una spiegazione il mistero dei miasmi notturni che da mesi si avvertono nelle campagne di Ladispoli: questa notte, i carabinieri hanno denunciato un imprenditore di 58 anni per combustione illecita di rifiuti. L’uomo è stato sorpreso mentre bruciava plastica e polistirolo in una grossa buca all’interno della sua azienda – in via Olmetto – che si occupa di movimentazione terra e smaltimento rifiuti, per l’appunto. I vigili del fuoco hanno spento l’incendio e l’area è stata sottoposta a sequestro in attesa dei prelievi a cura dell’Arpa.