“Santa Marinella è in ripresa”. Lo annuncia il sindaco che ha spiegato: “I bilanci approvati costituiscono due pietre miliari. Il consuntivo ha quantificato per la prima volta il danno lasciato dalla precedente amministrazione. Ci sono 20 milioni di euro di debiti vivi, di cui due milioni e settecentomila da restituire entro il 2020 e il resto in 20 anni. Dopo diciotto mesi di lavoro, il documento di programmazione e le previsioni triennali fotografano esattamente lo stato di un territorio che riparte. Le entrate e le uscite sono equilibrio. Nel 2019 le occasioni di visibilità si sono moltiplicate e il comune ha registrato un’impennata, basti pensare che la notte al castello di santa severa e’ stata inserita dal times tra le cento esperienze da vivere a livello mondiale. Inoltre – prosegue Pietro Tidei – intervenendo sulla spesa e’ stato possibile risparmiare oltre tre milioni di euro di tasse. Abbiamo ridotto i costi della Santa Marinella servizi di almeno 200 mila euro. Dall’anno prossimo – conclude il sindaco – l’attenzione si sposterà sulle nuove entrate derivate dai parcheggi, farmacie e condoni, che consentiranno progressivamente di alleggerire il carico fiscale sulle spalle dei cittadini”.