Si sono tenute a Fiumicino presso la tensostruttura di via del Faro le celebrazioni per “La giornata della memoria”. Per due giorni consecutivi gli studenti delle classi prima e seconda superiore e terza media del comune hanno partecipato alle iniziative promosse dall’assessorato alla scuola e politiche giovanili. Nel corso della manifestazione si è svolta la settima edizione del concorso “Progetto memoria storica grazia di Veroli” che quest’anno aveva come tema l’infanzia negata. I ragazzi hanno partecipato con la presentazione di un elaborato ispirato allo Shoah con particolare riferimento ai bambini. I lavori migliori saranno premiati con la partecipazione al viaggio della memoria che si terrà ad Amburgo. Gli alunni hanno poi assistito alla rappresentazione teatrale dedicata a Irena Sendler, un’assistente sociale polacca che salvò circa 2500 bambini facendoli uscire dal ghetto di Varsavia. Tra questi c’era anche Elzbieta Ficowska che all’epoca aveva circa sei mesi. La donna, presente allo spettacolo, ha raccontato la sua testimonianza. All’evento ha partecipato anche l’assessore comunale alla scuola, Paolo Calicchio che ha dichiarato “Attraverso queste iniziative, che organizziamo da sette anni, possiamo auspicare un futuro degno di civiltà, nel quale odio e intolleranza siano sconfitti da rispetto e ugualianza”.