La commissione capitolina congiunta Mobilità-Urbanistica ha espresso parere positivo sulla proposta di iniziativa consiliare, che intende vincolare circa tre milioni e seicentomila euro di oneri di urbanizzazione per la realizzazione della fermata ferroviaria Giardino di Roma”. Lo ha annunciato il consigliere del Pd Giovanni Zannola che prosegue: “E’ stata confermata la volontà politica trasversale di realizzare una infrastruttura indispensabile all’intero quadrante e prevista nel piano regolatore generale da molto tempo”. “abbiamo lavorato con il senso delle istituzioni e nel rispetto dei cittadini – hanno aggiunto il coordinatore trasporti e mobilita’ del Pd romano Leonardo di Matteo e il segretario del Decimo Municipio Flavio De Santis – si tratta solo un piccolo passo e ci impegniamo al fine di vedere realizzata l’opera – concludono – fino a quell’istante saremo in prima fila per fare tutto ciò che e’ di nostra competenza”. Sul tema è intervenuto anche il presidente del comitato di quartiere Giardino di Roma Salvatore Diacono che ha spiegato: “L’unico voto negativo è stato espresso dalla Ragioneria Generale, ma non si è presentato nessun funzionario per spiegare le motivazioni. Tuttavia la loro opinione non è vincolante. La discussione in Campidoglio non avverrà prima di gennaio, ma riguardo la sua approvazione – termina – non nutriamo dubbi”.