Continua a far discutere il progetto del nuovo lungomare di Fregene. Sembrerebbe infatti che in questi giorni si stiano muovendo i primi passi per la realizzazione del programma “Lente” inserito nel piano regolatore, che prevede oltre all’ampliamento della pineta e al rifacimento di marciapiedi e strade, anche la costruzione di un albergo, una sala congressi, un centro sportivo, un cinema e due piazze. I cittadini lamentano una scarsa comunicazione da parte dell’amministrazione e sono preoccupati per l’impatto ambientale. Le associazioni del territorio hanno inviato una lettera al sindaco montino per chiedergli di indire un’assemblea pubblica e discutere cosi’ degli accordi che il comune ha preso con gli operatori privati. Intanto il movimento cinque stelle ha annunciato che darà battaglia per impedire la realizzazione del progetto. “Se il sindaco intende continuare sulla strada della distruzione dell’ambiente, lo dicesse chiaramente senza nascondersi dietro patetici sotterfugi – ha dichiarato il consigliere comunale Ezio Pietrosanti – la vicenda viene mistificata spacciandola come una compensazione vegetale. Non permetteremo che l’ennesima cementificazione vada a distruggere quel poco di patrimonio naturale che rimane a Fregene”.