A Fiumicino continua a suscitare molte polemiche il reintegro nella scuola elementare “Lido del faro” di una delle due maestre accusate di maltrattamenti. Il processo è ancora in corso, ma il reato è stato derubricato in “abuso dei mezzi di educazione“. Questa mattina circa 200 genitori si sono dati appuntamento davanti al plesso con l’intento di non far entrare i propri figli in classe. Una delegazione e’ stata accolta dalla dirigente scolastica, che ha rassicurato le persone presenti. “Ci ha garantito che l’insegnante non sarà a contatto con i bambini – ha dichiarato uno dei papà che ha preso parte alla protesta – adesso svolge un ruolo diverso. La dirigente ci ha spiegato, inoltre, di essersi rivolta all’ufficio scuola della Regione per chiedere il suo allontanamento”. Intanto, per giovedì prossimo è stato organizzato il corteoNoi siamo solo bambini“. L’appuntamento e’ alle 9 davanti alla materna “L’isola dei tesori” per poi sfilare tutti insieme fino all’istituto comprensivo “Lido del faro” in Via Fontana. L’obiettivo dei genitori è esprimere la loro contrarietà alla decisione del tribunale.