Importanti novità per la viabilità di Fiumicino: il viadotto dell’aeroporto sarà demolito a tappe. Una carreggiata rimarrà aperta, mentre l’altra verrà smantellata da Anas, che sta predisponendo la fase progettuale definitiva. “Per scongiurare disagi agli automobilisti diretti allo scalo Leonardo Da Vinci – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Angelo Caroccia – la società ha garantito che uno dei due impalcati resterà accessibile e sarà poi abbattuto solo quando quello ricostruito permetterà il transito viario”. Per consentire gli interventi necessari, i tecnici hanno valutato una viabilità alternativa. “La città metropolitana ci ha girato la competenza del corridoio C5 nel tratto compreso tra Fiumicino e porto, su cui Astral sta ultimando alcuni lavori – ha aggiunto Caroccia – è stato infatti realizzato uno svincolo prima dell’ex stazione che consentirà di percorrere viale del Lago di Traiano. Entro fine novembre la viabilità alternativa sarà completata” – ha concluso l’assessore. Intanto, permane l’ordinanza di chiusura dell’incrocio di Via Trincea delle Frasche: nell’ultima commissione lavori pubblici è stato chiarito che l’interdizione è legata alla realizzazione del nuovo Ponte della Scafa.