Daspo di 48 ore al tassista che si era reso protagonista dell’aggressione al terminal arrivi dell’Aeroporto Leonardo Da Vinci. Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha firmato l’ordinanza di allontanamento che aveva annunciato, in attesa dei provvedimenti che arriveranno dal Campidoglio, visto che la licenza appartiene alla Capitale. “Si tratta di una misura di prevenzione dovuta alla pericolosità del soggetto – ha dichiarato il primo cittadino – non possiamo accettare una violenza di questo genere, che oltre ad aver arrecato gravi lesioni al malcapitato, e’ lesiva del decoro della città”. – ha concluso Montino. Parole di solidarietà e vicinanza al passeggero arrivano anche da Aeroporti di Roma: “Questo incredibile e ingiustificato episodio non ha nulla a che vedere con il comportamento dei migliaia di tassisti che ogni giorno svolgono il proprio lavoro in modo corretto e nel rispetto delle regole. – afferma Adr in una nota – stiamo valutando ogni iniziativa sul piano legale – conclude – e condividiamo l’annuncio della sindaca Raggi di voler procedere al ritiro della licenza”. Intanto gli Ncc rilanciano la petizione per una legge sul tassametro fiscale obbligatorio.