Il consiglio comunale di Fumicino ha approvato il progetto di spostamento del mercato del sabato, da Via della Foce Micina a un’altra area. Costo dell’operazione: 3 milioni e 200mila euro. I consiglieri della Lega Federica Poggio e Vincenzo D’Intino non ci stanno: “Saremo controcorrente – scrivono – ma sarebbe più giusto utilizzare quei fondi per realizzare nuove scuole o per terminare il piano dell’illuminazione pubblica, per esempio. O piuttosto per avere collegamenti più efficienti, potenziare il servizio decoro e magari avere dei lungomare finalmente decenti. Il mercato del sabato va sistemato e ubicato in un’altra zona, su questo non ci piove – precisano Poggio e D’Intino – ma oltre tre milioni di euro valgono l’impresa? Parliamo di un’opera che nell’ultimo anno ha visto triplicare i costi: da un milione e 400mila euro fino all’impennata di oggi, con l’inserimento del famoso centro fitness all’aperto. Come Lega abbiamo votato contro questo che, a nostro modesto parere, è l’ennesimo sperpero di denaro pubblico” – concludono i consiglieri d’opposizione.