Registi, attori, cantanti e soprattutto tanti calciatori. Per anni Casal Palocco è passata alla ribalta delle cronache per le sue residenze vip. Da qualche tempo però le cose sembrano essere cambiate. L’isola verde a due passi dal mare e dalla Capitale, fra strade rotte e rifiuti, sembra essere stata travolta dallo stesso destino del resto della città. In cima alle lamentele di molti cittadini proprio la gestione della raccolta differenziata, che così come organizzata proprio non piace. Discorsi che ormai non conoscono distinguo, fra quartieri residenziali e periferici. E i residenti di Casal Palocco sembrano esserne pienamente consapevoli. La pensano allo stesso modo anche i commercianti del centralissimo centro commerciale Le Terrazze, dove assai ridimensionato risulta anche il trend più legato allo shopping. Secondo molti di loro un colpo di grazia sulla zona lo ha dato l’acquisizione di molte strade da parte del Comune. Ciliegina sulla torta degli ultimi mesi è stata l’interruzione della Cristoforo Colombo all’altezza di Via Demostene. Un provvedimento molto discusso, soprattutto per quella deviazione del traffico della grande arteria su strade martoriate da radici e buche, le quali ormai sono state svelate anche ai romani. Forse anche Nanni Moretti, che quando girava Caro diario sentiva odore di tute indossate al posto dei vestiti, cani e pizze nei cartoni, avvertirebbe quel chiaro declino un tempo molto più comune ai quartieri popolari.