La Polizia scende in campo per la protezione dello shopping natalizio online. Dall’esperienza acquisita nella tutela dai rischi di truffe, nasce una guida con consigli pratici e suggerimenti per comprare in rete con maggiore tranquillità. Il vademecum è disponibile sul portale del commissariato e sulle pagine Facebook e Twitter. La scelta di acquistare in rete è legata sia alla possibilità di ottenere risparmi sia alla comodità:

402 denunciati nel 2019

“Alcune ricerche – fa sapere la questura – confermano come questo modello si sia talmente diffuso che anche i truffatori seriali riescono ad inserirsi con false vendite, sopratutto durante le feste di natale e di capodanno”. Il compartimento polizia postale e delle comunicazioni per il Lazio ha denunciato 402 persone all’Autorità Giudiziaria soltanto nel 2019.

L’ultima operazione

L’operazione più recente ha messo in luce un complesso modus operandi, che vedeva i criminali effettuare i furti di corrispondenza nei centri smistamento di Poste Italiane, chiamare i vari istituti emittenti delle carte per farsi dare il numero di cellulare dei clienti presentandosi come ispettore o maresciallo e affermando di aver appena effettuato un grosso sequestro. L’ultima fase consisteva nel telefonare alle vittime per ottenere a voce il codice pin spacciandosi per dipendenti della banca. Addirittura durante alcune conversazioni tra sodali, questi si vantavano delle eccellenti capacita’ di imitazione facendo a gara a chi fosse il più bravo a modificare la propria voce dal femminile al maschile e dal napoletano al milanese.