Per la Città Metropolitana di Roma è previsto un deficit di trenta milioni di euro. Questo significa che ci potrebbero essere pesanti ripercussioni sull’equilibrio di bilancio e sui servizi fondamentali di oltre duemila chilometri di strade e di circa 350 istituti superiori – ha dichiarato la sindaca della Città Metropolitana, Virginia Raggi – faccio appello alla sensibilità del governo e del presidente del consiglio, Giuseppe Conte, al fine di poter trovare una soluzione che ci consenta di riprendere un percorso a garanzia dei cittadini del territorio”. Le fa eco la sua vice, Teresa Zotta: “Siamo ormai allo stremo delle risorse finanziarie. La legge ci costringe a restituire il 60% del nostro bilancio allo stato. Non abbiamo entrate dai residenti. Potremmo chiudere tutte le strade e le scuole, ma non credo sia un’azione degna. Con forza, voglio ancora una volta denunciare una realtà che ha messo in ginocchio un ente. Sopravviviamo grazie al lavoro degli uffici nel reperire i fondi in tutti i bandi che vengono pubblicati dai vari ministeri. Ma questo non basta più” ha concluso Zotta.