A Borgo San Martino il centro urbano si restringe di circa un chilometro. La denuncia arriva dal locale comitato di zona. ” Il tratto di Via Doganale è stato accorciato per far risparmiare soldi all’amministrazione ” ha spiegato il presidente Luigino Bucchi ” anche se la strada è di competenza provinciale infatti, nella zona definita centro urbano, delimitata con cartelli segnaletici, la responsabilità, per quanto concerne le manutenzioni è del Comune. Per questo l’amministrazione, con relativa delibera, ha rimosso e riposizionato la segnaletica riducendo di fatto la frazione. I cartelli ” continua Bucchi “Non solo sono stati installati storti e legati con semplicissime fascette in plastica, ma al primo alito di vento sono caduti a terra. A questo punto ci viene spontaneo domandarci se questi lavori sono stati eseguiti dietro compenso o a titolo gratuito, ma soprattutto se qualcuno ha controllato lo stato dell’arte”. ” Quella via è trafficata da autoarticolati e sicuramente gli bloccherà la visuale” commentano i residenti.