E’ una storia di denuncia quella che vi stiamo per raccontare e che vede come protagonista la Chiesa Evangelica del Decimo Municipio, una comunità molto ben voluta e apprezzata nel territorio per le sue opere in favore dei più bisognosi. Il pastore Carlo Maria Reale e i suoi fratelli, come sono soliti chiamarsi, si riunivano nella saletta consiliare della torre in Piazza Capelvenere, ad Acilia, dove una volta a settimana si incontravano per pregare, ma anche organizzare raccolte di viveri e iniziative culturali e sociali. Dopo diversi anni dalla riconsegna delle chiavi della torre, pero’, gli evangelici hanno avuto una brutta sorpresa: una cartella di Equitalia da oltre 127mila euro per le locazioni relative al periodo di utilizzo della sala.

La comunità sollecita l’intervento degli organi competenti per avere spiegazioni in merito a questa complessa vicenda e chiede l‘annullamento immediato della cartella esattoriale.