Rissa tra giovanissimi a colpi di coltello a Roma, un ferito grave

Nella notte una rissa ha visto di fronte quattro giovani, tre dei quali sono rimasti feriti

Dragona, si presenta dal padre nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato
Immagine di repertorio

C’è un ferito grave nella rissa tra giovanissimi scoppiata nella notte a Roma. Sul caso indaga la Polizia.

Nella notte una rissa ha visto di fronte quattro giovani, tre dei quali sono rimasti feriti

Poco prima delle 5.30 di questa notte la Polizia di Stato è intervenuta per una rissa in piazza Re di Roma dove quattro ragazzi si sono affrontati a colpi di coltello.

Quando è giunta la segnalazione gli agenti si sono recati immediatamente sul posto e si sono trovati di fronte tre giovani feriti e uno rimasto illeso.

Probabilmente la lite era iniziata nei giardini. Dei quattro giovani due sono italiani e due sudamericani. 

E’ stato proprio uno di quest’ultimi, 21 anni, ad avere la peggio. Il ragazzo, di origine dominicana, è stato portato all’ospedale Umberto I e versa in gravi condizioni. E’ stato colpito all’addome.

L’altro giovane che era con lui, sedicenne, di origini cilene, è rimasto leggermente ferito. 

Tra i due italiani uno è uscito illeso dallo scontro mentre l’altro, un ventenne, è rimasto leggermente ferito.

In queste ore si sta cercando di ricostruire la dinamica dei fatti. Sul caso indaga il commissariato San Giovanni.

Nel primo bilancio delle indagini sono scattate tre denunce. I due sudamericani sono stati denunciati per rapina aggravata in concorso mentre uno dei due italiani – un giovane rimasto ferito a una mano – dovrà rispondere a piede libero di duplice tentato omicidio aggravato.

Il precedente

Sabato scorso, 22 giugno, c’era stato un altro accoltellamento, stavolta alla periferia di Roma in via di Pietralata. A chiamare i soccorsi era stata una persona che lo aveva visto in terra sanguinante (per dettagli leggi qui).

Qualche giorno prima un’altra persona era stata aggredita a colpi di coltello di fronte alla stazione della metro Cipro. A meno di 24 ore di distanza la Polizia di Stato aveva arrestato un uomo di nazionalità marocchina (per dettagli leggi qui).

IN AGGIORNAMENTO